• chirurgia vascolare
  • chirurgia endovascolare
  • vene varicose

Curare le vene varicose: varici degli arti inferiori

Le varici agli arti inferiori si localizzano soprattutto a livello delle due vene safene, che attraversano l’interno della gamba e della coscia, il cavo del ginocchio e il polpaccio. Il dottor D’Elia Vito, operante a Bari, interviene sul problema delle vene varicose con operazioni chirurgiche efficaci e all’avanguardia, tra cui lo stripping.

Cause dell’insorgenza delle vene varicose

Le varici agli arti inferiori, dette comunemente vene varicose, sono vene che, avendo perso il loro tono naturale, si presentano ingrossate, tortuose e intervallate da nodi. La loro formazione è dovuta al cattivo funzionamento di una serie di valvole che regolano lo scorrimento del sangue verso il cuore. Questa incontinenza valvolare provoca il ristagno del sangue chefinisce per sfiancare le pareti delle vene, soprattutto nei casi in cui c’è già una debolezza costituzionale del tessuto. I soggetti più a rischio sono gli obesi e le donne in gravidanza.

Interventi chirurgici

Le varici sono pericolose in quanto potrebbero provocare un coagulo di sangue e un’occlusione con conseguente manifestazione di una flebite. Il dottor D’Elia Vito affronta questa patologia con degli interventi di tipo chirurgico, che prevedono l’asportazione delle parti malate delle vene safene per il ripristino del corretto flusso sanguigno. Lo stripping, invece, è una delle metodologie più moderne e meno invasive e consiste in un vero e proprio sfilamento della vena varicosa.

D'ELIA DR. VITO | 3/A, Via S. Lorenzo - 70124 Bari (BA) | P.I. 07482280729 | Tel. 080 5423063 | delia.cv@libero.it | Informazioni legali | Privacy | Cookie Policy
Powered by  Pagine Gialle  -  SmartSite Easy